segui i miei passi

Photobucket

lunedì 8 febbraio 2010

L'importanza di chiamarsi Ernesto



Porto Botte (barchetta di papà) agosto 1966



Perchè dedicare a mio padre questo post?
Perchè non gli dimostro mai abbastanza quanto lo amo
perchè oggi quando ha alzato la mano per salutarmi,
quella mano piena di fatica e di calli si muoveva lenta come una carezza.
Perchè ha sempre un sorriso per me dopo gli anni della mia ribellione
in cui ero sempre sottoposta al suo sguardo severo.
Perchè è il mio ideale di uomo, quell'uomo che non ho mai avuto.
Perchè io sono il suo primo frutto d'amore che ha dato vita
e io non gli sarò mai riconoscente abbastanza per avermi dato l'opportunità
d'amare io stessa... di soffrire io stessa e di sacrificarmi sotto il suo esempio.
Perchè ho nostalgia del suo petto largo dove posavo la mia piccola testa ricciuta
per addormentarmi o come faceva lui per stringermi lì al battito del suo cuore
per quietarmi quando piangevo.
E' bello mio padre anche oggi che i suoi capelli sono soffici nuvole bianche
e i suoi occhi sono più piccoli e acquosi, il suo naso ancor più curvo
e il suo passo più pesante che cede sotto un dolore che nasconde.
Io lo amo anche se non riesco a dirglielo apertamente...
ma lui lo sa che certe cose vanno tenute segrete dentro al cuore
perchè quando sono lì sono nel posto giusto ad alimentarsi col sangue
e a diventar grandi ogni giorno che passa nella vita sempre di più.



Ti amo papà!
D*


7 commenti:

anonimo ha detto...

Cara Dany, è molto bello quello che hai scritto per tuo padre... E' non riusciamo mai a dire apertamente a loro ciò che proviamo, anche se poi sarebbe la cosa più bella! Sono gli unici uomi importanti della nostra vita i papà... Perchè ci ameranno per sempre e non ci tradiranno mai... Un bacione bellissima Dany [IMMAGINE] Lory D.V.

MicolForever ha detto...

Sono loro gli unici uomini della nostra vita che non ci tradiranno mai, nè ci deluderanno, non ci lasceranno... pronti a proteggerci, ad amarci a correre in nostro aiuto... e non chiedono nulla in cambio e anche se dovessimo sbagliare, sono pronti a perdonarci... anzi non si discute neppure... il perdono ha il sapore delle loro braccia prima ancora dell'errore.
Ciao Divina....un bacione!

grooveup ha detto...

diglielo gli riempi il cuore.......

MicolForever ha detto...

lo farò! ... anche se lui lo sa!

grooveup ha detto...

be dichiararlo ha un'altro valore.....

MicolForever ha detto...

groove sono d'accordo con te, dichiarare il proprio amore ha un valore più nobile e liberatorio per entrambi, piuttosto che scadere nell'ovvietà un pò spicciola e pigra del "tanto lo sa"... Il fatto è che il mio papà appartiene a quella razza d'uomo d'altri tempi in cui gli uomini erano quelli "che non dovevano chiedere mai!" tutto d'un pezzo. Ma poi è fatto di mollica di pane, quando gli butto le braccia al collo e gli stampo di baci e  rossetto su tutta la faccia lui finge di volersi liberare dalla mia stretta e prende il fazzoletto di tela azzurrina per ripulirsi fingendo d'essere arrabbiato... ma in realtà so bene che ci gode un modo in quegli attimi perchè i suoi occhi brillano di contentezza.
Se gli dovessi dichiarare un "Ti Amo!" beh!... non oso pensare alla commozione che gli prenderebbe... e anche a me! (forse è questa la riserva per cui non glielo dico!)

Cercherò di seguire il tuo consiglio.
grazie groove[IMMAGINE]


MicolForever ha detto...

[IMMAGINE]