segui i miei passi

Photobucket

lunedì 21 febbraio 2011

Metti in circolo il tuo Amore!



Voglio volere 
io voglio un mondo all'altezza dei sogni che ho 



Voglio volere 
voglio deciderlo io se mi basta o se no 

Voglio volere 
voglio godermela tutta fin quando si può 



 






Mi capita spessissimo trovare nei testi delle canzoni qualcosa di me o che avrei voluto scrivere o dire!
"Lui" ci riesce benissimo!

Buona serata!

Mic




 

10 commenti:

SemifreddoalCaffe ha detto...

a me capita sempre!

MicolForever ha detto...

cassandra
Di questo brano del quale mi affascina molto il video cambierei solo quella frase "ridammelo indietro il mio pensiero..." io non lo voglio indietro, i pensieri prendono la loro strada e devono seguirla ovunque sia.
baci stellati![IMMAGINE]

anonimo ha detto...

si..lui ci riesce benissimo....molti non lo apprezzano...perchè secondo me non lo ascoltano come dovrebbero...ha un modo tutto particolare di esprimere.....un modo che a me sinceramente colpisce...mi piace quel suo modo di rendere l'idea....da spunto a riflessioni......vedi "La linea sottile" una delle mie preferite dell'ultimo...........ciao Mamy...abbiamo una passione in comune [IMMAGINE] e non solo una..............

LucreziaNon3Qui ha detto...

da "Lettere d'amore nel frigo"
Cosa non mettere in valigia

Hai fatto così tanta strada 
per arrivare fino qui. 
Ti è toccato partire bambina.
La piccola valigia di cartone
ci tenevi i rossetti finti
il fracasso dell'erba che cresce 
le confidenze del rivolo
l'incisione fucsia delle azalee
ci tenevi 
un astuccio di gemme
e la chiave del cespuglio. 
Gli occhi hanno preso 
il colore del cielo
a forza di guardarlo.
Per una bambina che sapessse
già camminare
la radura era il più sicuro dei box
ma anche il più insidioso.
Poteva dirti all'orecchio
di tenere per te 
parole come 
si può fare a meno degli uomini.

Non si capisce bene perché il tempo
avrebbe dovuto fare sconti 
propio a te
e la valigia si è appesantita
delle scarpette da ballerina
imbrattate di pece
promessa sbugiardata
nel tempo di una rosa.
Poi qualche uomo
a provato a prenderti...
gli hai detto che non è il caso.
Ti ha presa lo stesso
non ti sei fatta prendere 
lo stesso
il suo problema 
non era affatto tuo
certo che anche questo è finito
in valigia
come poteva essere altrimenti?

La radura schiacciata dal condominio
in case finestre
sempre più chiuse.
Il peso della valigia
ti allungava le braccia
formate ma non finite.
Hai provato a provare
l'anima che non testava accordata.
Hai detto perché no
a uomini che facevano a meno
della tua parte di spasso.
Le braccia reggevano meglio
la valigia più pesante.
Sei andata nelle città. 

Hai capito 
che il tuo posto non era nei posti
era dove dicevi ecco
mentre di casa non ce la facevi a dire
per esempio
il corpo rispondeva preciso
l'anima non si lasciava nemmeno 
fare domande.
Hai tenuto la mano
di chi non ce la faceva a non morire
hai cambiato la fiducia
a chi voleva guarire da solo
hai passato informazioni
senza lesinare sulla voce
senza risparmiare le mani.
La strada non finiva
la tua schiena ballava dritta
anche con le scarpe
chiuse nella valigia.

Hai fatto fatica a parlare davvero
non potevano credere
e allora hai parlato
per come volevano
perché essere gentile
è meglio di niente
ma le parole avanzate 
hanno reso la valigia
quasi impossibile.

Hai fatto così tanta strada 
per arrivare fino qui
ma adesso se vuoi
ti puoi sedere
di là c'è un bagno caldo
ti puoi sedere
di là c'è un frigo pieno
ti puoi sedere
mentre di qua 
la apro io 
la tua valigia
e ti mostro
che dentro
c'erano solo
un paio di farfalle
dure a morire.

Luciano LIGABUE

[IMMAGINE]
 

anonimo ha detto...

Buonaserata
[IMMAGINE]

MicolForever ha detto...

 Baba
appuntamento al solito posto alla solita ora [IMMAGINE]
oggi mi hai tradita con orso yoghy
a pensarci bene ha l'aria più di Bubu

[IMMAGINE]in compenso io devo sopportare l'aria con
Homer Simpson
[IMMAGINE]
(dimmi che non gli somiglia) [IMMAGINE]

Buonanotte piccola![IMMAGINE]


anonimo ha detto...

non conoscevo questa raccolta di poesie.....io direi che questa è dedicata a te[IMMAGINE]....

MicolForever ha detto...

Al_baba (fa molto islam néh!!?)
ti lancio un' ANSA (meglio scansarsi) - il cell di Homer (S)facen_dato quando chiama la sua dolce nullità ops lapsus freudiano: volevo dire la sua dolce metà, si attiva la suoneria con un giro di chitarra a tutto strombo da far infartare i muri proprio del Liga con niente popò di meno che siori siori: "ERI BELLISSIMA" -
naaaaaaaa (a prescindere dal significato del testo che non c'azzecca per (g)niente, ma c'è anche da supporre (credo) che un testo sia composto di parole e se sono più di due, compreso il fatto che non ci sono figure allegoriche tutto diventa più difficile da comprendere per il 'soggetto suddetto'... immagino si sia fermato al titolo (comunque irriverente per la sua Signora) - ma che vuoi che sia "è la solita minestrina riscaldata"
Baba! Anche oggi mi tradisci!
ti faccio recapitare l'avviso di separazione dal mio avvocato e non preparati il portafoglio perchè ti chiederò gli alimenti - (uffaaaaaaa!!! a proposito di alimenti, questa mattina saltiamo la nostra colazione biscottini e mocacino?) - ma molla Bubu e vieni da me! :))

Che fai leggi? non dovresti lavorare? Ti faccio inter_dire inter_net (tutto nel segno di Homer!) Noi siamo le leve che inalzano questo posto senza noi brava gente: tutti de_neuronizzati!
Si capisce che non lo sopporto? Homeeeeeeeer vai a farti un giro... ecco bravo esci (me)-(ne) dagli zebedei ... ecco bravo (esce ora) mi ha appena salutato con un "ciau" quant'è facebukato sto embolo?
chiudo che sto sclerando!
Il caffè lo prendo da sola! tiè! :(

p.s. piccola nota di critica nei confronti del Liga, ad esser sincera non mi fa svenare come poeta, e avrei molto da dire anche come cantante. Di sicuro si avvale di musicisti di alcune spanne più alte di lui. Luciano ha avuto il merito di costruirsi un personaggio, è vero che ha mostrato volontà e iniziativa (poeta-scrittore, cantante,musicista, regista, attore etc) diciamo pure che ha avuto fortuna e mezzi a sua disposizione; ha un timbro vocale adatto al genere rockettaro ... ma se tu leggi i testi delle sue canzoni a parte alcuni versi d'effetto tutto il resto ruota su frasi scontate e pure tronche ed incompiute, l'uso del 'suo' italiano dialettale lascia un pò a desiderare... condite con stratagemmi pendenti di vocalizzi messi a riempire vuoti sul "che azz ci metto ora per fare rima?" ma ha avuto il merito e lo ha ancora oggi di essere uno dei portabandiera del rock melodico della canzone italiana... però ho notato che comincia a mostrare segni di cedimento senile, lui va avanti con l'età e le ragazze che compaiono a coreografia dei video sono sempre più giovani, la forbice s'allarga sempre di più... non vorrei che si avvicinasse l'onda del Bunga bunga anche per lui - Un'altro sui generi è il Vasco(ne) nazionale!... vado!
oggi niente baci... così impari!
:)

MicolForever ha detto...

xgli ANONIMI
sarei molto grata se lor signori si firmassero (lo so non sarebbero anonimi a quel punto)
Non ci tengo a moderare i commenti andrebbe fuori dalla logica di libertà e fiducia che metto appunto senza condizionamenti a disposizione di tutti quelli che entrando in questo spazio vogliono lasciare un pensiero, un saluto.
Non privatizzo perchè anche questo mi sembra una castrazione contraria alle mie prerogative.
Quindi siete tutti benvenuti, anonimi compresi (se ci mettete una sigleta mi fate più contenta).
Astenersi perditempo! :))

MicolForever ha detto...

@ Lù
Ho accennato ad una critica sul Liga in versione poeta:
Ho letto tutte e 77 le poesie incluse nel "Lettere d'amore nel frigo" forse mi attendevo di più e l'ho sopravalutato, ciò non toglie che alcune (veramente molto poche) mi sono piaciute veramente, non certo per la stesura ed esposizione propria del Liga, comunque per il "senso" che è riuscito a dare e il messaggio, sempre attento alla vitache gli gira intorno, alle donne, sognatore un pò incallito e amante dell'amore quello vissuto dalla parte degli uomini che osservano l'universo femminile con quelle difficoltà e limiti che nascono dai rapporti.
Non lo consiglierei come regalo, ma leggerlo toglie la curiosità di come si pone un rockettaro nella sfida con la poesia.
Questa "Cosa non mettere in valigia" fa parte della rosa di quelle che mi sono veramente piaciute.
:o)